Slide background

    MISSION


    Il Club 41, oggi ormai una realtà mondiale, è sorto con lo scopo di offrire ai membri  della Round Table che hanno superato i 40 anni ed ai loro amici la possibilità di continuare a vivere lo spirito di associazionismo e di amicizia che la contraddistingue.
 E’ formato da uomini che sono legati tra loro non da interessi economici, di gruppo o di partito, ma da spirito di amicizia, stima reciproca e dal rispetto che nasce dalla comune volontà e consapevolezza di perseguire gli stessi ideali. 
Il Club 41 si colloca in un’area precisa, essendo in gran parte costituito da ex soci di un service club ben noto: la Round Table, che sancisce statutariamente i 40 anni come limite massimo di età per i suoi membri.
    Così, al fatidico scoccare degli “anta” molti Tablers devono, seppure a malincuore, uscire dalla Round Table, ed acquisiscono nel contempo la facoltà di entrare nel Club 41, dove ritrovare  vecchi amici e farsene di nuovi, proseguendo così le intese di amicizia e tolleranza.

    Nel 1981 Trieste, grazie alla infaticabile iniziativa di alcuni Tablers Triestini ultraquarantenni  ed allo sprone del Club 41 Villach (Austria) é stata la prima città italiana ad avere un Club 41.
 All’iniziativa triestina, ha fatto seguito la fondazione dei Club 41 di:
    Livorno (1985)
    Bassano del Grappa (1988)
    Venezia (1988)
    Verona (1990)
    Ferrara (1991)
    Vicenza (1992)
    Rovereto (1992)
    Trento (1993)
    Brescia (1994)
    Mantova (1995)
    Merano (1996)
    Rimini (1997)
    Milano (1998)
    Ancona (1999)
    Torino (1999)
    Ascoli Piceno (2000)
    Bologna (2001)
    San Marino (2003)
    Mestre (2003)
    Modena (2004)
    Parma (2005)
    Castiglioncello (2005)
    Alba (2007)
    Alessandria (2007)
    Riccione (2007)
    Taranto(2008)
    Il secondo Club di Vicenza (2008)
    Ravenna (2009)
    Roma (2009)
    Teramo (2009)
    Faenza (2010)

    Il Club 41 ha allacciato contatti in altre città per ampliare la sua presenza in città sede di Round Table.